Asse da stiro, come riciclarne uno vecchio

Asse da stiro, come riciclarne uno vecchio

L’asse da stiro è immancabile in tutte le case, ma può capitare che dopo qualche anno di onorata carriera cominci a perdere qualche colpo, rompendosi, magari, o iniziando a dare qualche segnale di cedimento. Utilizzando un po’ di fantasia è possibile riciclarne uno vecchio per crearne…uno nuovo!

È possibile, infatti, riciclare l’asse da stiro per renderlo di nuovo efficiente, con pochi semplici passi e qualche materiale economico, reperibile in ogni casa, potremo dargli una nuova e migliore vita.

L’occorrente per riciclare l’asse da stiro:

  • Un po’ di gomma piuma spessa 1 cm
  • Carta abrasiva
  • Un pennello
  • Una macchina da cucire
  • Una tela di cotone
  • Un bastoncino di legno
  • Una cordicella
  • Della colla vinilica
  • Del rivestimento per l’asse
  • Una fettuccia
  • Uno smalto per metallo argentato

Può accadere che il proprio asse da stiro perda del colore dai supporti in acciaio, o che non sia più in grado di coprire le nostre esigenze perché privo di ripiani.

Per prima cosa, occorre levigare con la carta vetrata i supporti metallici dell’asse, dipingendola successivamente con lo smalto apposito peri metalli – noi suggeriamo il color argento perché molto classico, ma ci si può davvero sbizzarrire con la fantasia! È meglio mettere sulla base un po’ di carta di giornale in modo da evitare che coli del colore e fare attenzione a non creare sbavature strusciando sullo smalto fresco.

Dall’asse da stiro, rimuovere la copertura vecchia, quella che inizia a presentare qualche buco e qualche segno del tempo. Sulla gommapiuma alta un centimetro, è sufficiente ricalcare la sagoma dell’asse da stiro e ritagliare successivamente i contorni.

La colla vinilica sarà sufficiente a fissare la nuova anima della nuova asse da stiro sui supporti di metallo, basterà fare soltanto un po’ di pressione e aspettare che si asciughi per bene.

Con un rivestimento per asse di qualsiasi tipologia, fantasia o colore, si ricopre la gommapiuma che andrà a costituire il nuovo asse da stiro, facendo attenzione a prendere le misure in maniera adeguata. La tela di cotone, invece, andrà a costituire il nuovo portaoggetti: è sufficiente ritagliare due ampi quadrati e quattro più piccoli, fissandoli con la macchina da cucire.

Con la fettuccia larga è possibile creare dei passanti tra i quali far passare il bastoncino in legno da appendere all’asse da stiro con della corda abbastanza robusta. In questo modo avremo un ottimo portaoggetti comodo e pronto per qualsiasi utilizzo.

È possibile abbinare il colore del rivestimento e del portaoggetti a quello dei supporti in metallo dell’asse da stiro.

No Comments

Post a Comment